LA MIA PRESENTAZIONE DEL CONVEGNO

Nell’attuale complessità sociale troviamo nuove #StruttureFamiliari, con nuovi #sistemi e valori, non necessariamente patologici, ma che ci pongono di fronte all’esigenza di nuove #strategie di presa in carico, con l’individuazione di nuove competenze professionali e di nuovi modelli di analisi dei processi e delle relazioni familiari. ( L. Fruggeri)

Quali possono essere dunque questi nuovi modelli di #PresaInCarico? Quale può essere il contributo ed il ruolo dello #psicomotricista? E’ necessario oggi pensare ad un nuovo #SettingPsicomotorio?

La neurologia e le neuroscienze confermano l’importanza della sfera #funzionale e motoria alla base del #recupero delle funzioni cognitive, emotive, e comportamentali. (L.G. Bongiovanni)

I deficit neurofunzionali e le patologie conclamate devono oggi trovare una risposta adeguata che possa accogliere i bisogni e i ritmi individuali, talvolta molto più lenti di quelli imposti dalla società attuale. La #lentezza a cui spesso siamo ricondotti può essere un arricchimento, che porta già con sé le chiavi e le prime indicazioni di ciò che può aiutare ad andare verso il #CambiamentoEvolutivo. La persona può trovare intanto nel semplice veder rispettati i propri ritmi, un riconoscimento della propria unicità, e trovare uno spazio ed un tempo dove potersi esprimere ed affermare.

Il soggetto potrà in psicomotricità esprimersi prima sul piano tonico-emotivo-motorio e verbale nel rapporto con gli oggetti e gli altri, per poter passare dalla dipendenza, all’autonomia e infine alla possibilità di accedere all’intersoggettività. (F. Boscaini)

L’autonomia viene promossa non solo nei bambini ma anche negli adulti con Disturbi Gravi di #Personalità (#DGP) , che si presentano spesso in comorbidità con #DisturbiPsicopatologici come Disturbi dell’Umore, Disturbi d’Ansia, Disturbi dell’Alimentazione e Abuso/Dipendenza da sostanze, per i quali oggi sono stati messi a punto nuovi #ModelliDiIntervento ... recentemente accolti anche in Italia e in particolare dalla Regione E.R. che ha favorito l’introduzione, sul finire del 2013, di specifiche linee di indirizzo, fondate principalmente sulla motivazione al trattamento e sulla partecipazione attiva, promuovendo l’#autonomia e l’#autoefficacia del paziente. (P. Ampollini)

E’ sempre più necessario promuovere la #personalità dell’individuo , soprattutto in una società sempre più #individualista che però tende a non rispettare i #ritmi individuali, creando difficoltà di accesso all’interiorità.

The common man is individualistic and is losing his #individuality. He has difficulty accessing interiority and it is difficult for him to act and take responsibility for his decisions. (R. Martins)

Occorre permettere alle persone normali o patologiche, bambini, adulti o anziani, di poter esprimere e rafforzare l’immagine di sè, la coscienza e padronanza del proprio essere psico-corporeo, affinché possa esprimere la complessità del proprio essere nel mondo.

Occorre infine ricordare anche gli #anziani, e cominciare a farlo presto, per imparare ad #invecchiare bene, per contrastare quella tendenza a ripiegarsi su se stesso, con una progressiva limitazione di azioni, alla quale corrisponde una sempre minore fruizione di servizi e di spazi sociali. 

Di tutto questo e anche di più avremo l’occasione di riflettere nel Convegno Nazionale il 4 e 5 marzo 2017!

Psicomotricista Ilaria Civa Delfonte

Se non hai ancora riservato il tuo posto iscriviti subito!
https://www.appi-psicomotricisti.it/convegno-parma-2017 — presso CDH Hotel Parma & Congressi.

http://www.appi-psicomotricisti.it/convegno-parma-2017